Categories
blog dipinto

La pietra grezza

storie dpinte
quando la musica era a fior di pelle

Per molti anni ho fatto il musicista, ho studiato la tecnica delle percussioni etniche, lasciandomi affascinare da quella orientali.

Ho segretamente continuato a fare il grafico, e studiato tecniche diverse di comunicazione visiva e illustrazione.

La musica ha occupato gran parte della mia vita

Raccolgo esperienze che ho conservato nella dispensa del cuore (non si sa mai)

Poi, è arrivato il Covid.
Tutti fermi tutti a casa…
e adesso?
Dovevo creare una valvola di sfogo, dovevo fare qualcosa per non appassire.

Non potendo più suonare… lo ammetto

Ho ceduto solo una volta all’esibizione del balcone.

Ho cominciato a disegnare e dal cassetto ho tirato fuori quello che avevo accumulato negli anni.

(sapevo che sarebbero servite prima o poi)

Un vecchio sogno:

La storia del sole e della luna
Arriva lei.. la Luna
la messa in scena di uno spettacolo che negli anni avevo provato a produrre e che mai aveva avuto vita su un palcoscenico.

poi un giorno…

di molti anni fa

La mia amica/sorella/danzatrice/coreografa/Ape regina

Sara Pappalardo

Sara pappalardo lo mise in scena in una versione da lei interpretata e coreografata, rispettando un testo che era più letterario che teatrale.
Ma diede forma a quello che per me era una chimera.

( da solo non lo avrei mai fatto e ti ringrazio ancora oggi)

Stupendo, emozionante.
La determinazione di Sara (e propulsione sognante)
è stata determinante.

(Sara lo sai che non ricordo nemmeno in che anno fu?)

Comunque l’esperienza rimase nel cassetto
e solo in quei giorni di COVID venne fuori.

Solo quando stai male

puoi decidere di stare bene

Pensai:

e se la disegno per intero? Se la riscrivo magari, come poesia…

Nel frattempo il connubio artistico della mia vita prendeva una forma diversa incontrando Giada Trebeschi (di cui vi parlerò in seguito).

Giada Trebeschi
Fatto sta che comincio a disegnarePartì dal foglio bianco,  in fondo (pensai) conoscevo bene i miei personaggi
il sole e la luna mi hanno per anni accompagnato tantè che li porto al collo da trent'anni circa (il mio ciondolo è sole e luna insieme).
è Lui .. il Sole

La luna venne fuori naturalmente, il sole dopo un po’.
Dal cassetto riemergono Apollo, Afrodite,

La Luna.. musa ispiratrice, il Sole come Dio comune dell’uomo… e infine l’amore.

I disegni finirono, avevo raccontato tutto.

In mente, mentre disegnavo, avevo una voce femminile che la raccontava.

Il tono della voce era ben definito…

Doveva avere un cuore grande, un cuore come un abbraccio.

Chi se non un amica meravigliosa e bravissima come

lei?

Rita Abela?

Rita Abela

Sapevo che lei sarebbe stata in grado di cogliere ogni sfumatura, capace di raccontare semplicemente con la sua sensibilità.
Accettò.

Mancava solo la musica, visto che anche loro mi hanno accompagnato per una lungo periodo felice della mia vita

non potevo che rendere omaggio al progetto che più mi ha insegnato musicalmente e spiritualmente. Gli Aptal
Aptal, Giorgio Rizzo, Marco Corbino, Vassily Kakos

Fu incredibile e mistico ascoltare come le musiche erano dipinte sulle parole e sui disegni.

Fu completato il sogno. Il sole e la Luna erano li…

al di là dell’orizzonte.

Dopo la realizzazione fu come aprire una porta nuova, dove dentro trovai tutto quello che avevo accumulato e dimenticato. Così nacque storie dipinte, era solo l’inizio. Non avevo idea di dove avrebbe portato tutto questo, non sapevo cosa sarebbe successo.

Lo stile adesso è diverso…

In questo video (che ho il piacere e l’emozione di mostrarvi)
si capisce che è una versione “home made”.

Ma il cuore lo abbiamo mantenuto intatto

Da quel giorno tutto è mutato, ad oggi sono successe tantissime cose, tutto cambia, come la vita del resto, ma questo ve lo racconto un altro giorno.

buona visione.

Al di là dell’orizzonte
Categories
blog dipinto

Betta la Talpa

I blog quelli belli…

Oggi nasce una nuova collaborazione con una blogger che fra gli altri ci ha colpito particolarmente, Betta la Talpa

Il suo blog da subito trasuda tempo, studio, attenzione e cultura spassionata per i libri, Betta ci tiene a precisare “non di Romanzi però” 🙂

Betta, da subito ha mostrato interesse per Storie dipinte e questo ci ha fatto molto piacere, la cosa interessante è anche il canale BETTA TALK con le recensioni in pod cast. Insomma vi lasciamo il suo link. https://bettalatalpa.blog/

Salve a tutti, il mio nome è Betta La Talpa e, nonostante le dimensioni, sono una grande lettrice.

Date un occhiata, anche perché da oggi il gemellaggio ha inizio.
Nel frattempo guarda anche il nostro ultimo Libro dipinto

Categories
blog dipinto

Torino Dipinto

Il salone del libro di Torino.

Siamo appena tornati dal salone del libro di Torino.
Storie Dipinte, per la prima volta è stato presente al Salone internazionale del libro di Torino. L’aria che si è respirata in quei fantastici tre giorni era un ‘aria di desiderio, di sete e di voglia di cominciare. Sì, perchè dopo tanto tempo, dopo tutto quello che abbiamo passato la gente aveva il desiderio di unirsi anche senza conoscersi, aveva sete di sapere e di cominciare una vita normale. La folla era bella, per la prima volta abbiamo avuto la sensazione di non subire la calca, anzi era piacevole.

Ospiti di Frilli Editori che festeggiava i vent’anni di attività. Le case editrici c’erano tutte, grandi piccole e tutte accomunate dal desiderio di ricominciare.

Grazie alla riorganizzazione degli spazi è stato possibile accogliere in sicurezza un numero di circa 150.000 visitatori (a partire dai 148.000 registrati alle ore 16:00 a cui si aggiungono quelli stimati dalle proiezioni delle ultime ore del lunedì). Sono stati 18mila i metri quadrati in più ricavati all’interno dei padiglioni 1, 2, 3 e Oval del centro polifunzionale Lingotto, la rinnovata larghezza dei corridoi di 4 metri – particolarmente apprezzata anche dagli editori – ha facilitato i flussi e l’accesso alle nuove sale a disposizione.

Secondo le stime dell‘Osservatorio alberghiero della Camera di commercio di Torino, nel weekend appena trascorso l’occupazione alberghiera si è attestata all’84%, con un picco pari all’85,8% nella notte tra sabato e domenica, un incremento del 18,5% rispetto alla settimana precedente. (fonte dal sito ufficiale)

Questo a testimonianza che la cultura è anche economia, quella sana!

Storie dipinte
raccontaci la tua storie ne dipingeremo l’emozione
Categories
blog dipinto

RITRATTI DEL SILENZIO

Un ritratto sbiadito che lascia spazio al volto dell'anima. Una dedica per tutti coloro che hanno sofferto, che hanno una storia mai raccontata, vite in silenzio perse in guerra. Vite di chi è morto per un'idea o per difendere quelle degli altri. Un omaggio a chi senza rumore, cambierà in un modo o nell'altro, la vita di tutti.